Il ritorno

P1070506

L’estate è finita, in qualche maniera sono sopravvissuto.

Non vi romperò più le scatole – per ora – con vacche, campagna e lavori connessi. La foto che vedete l’ho scattata un paio di giorni fa mentre ero alla stalla, mi sembrava un buon modo per concludere la stagione.

Ieri sono ripartito verso Siena con la Clio carica di cibarie avidamente saccheggiate dall’orto e dalla cantina di casa.

Questa è stata un’estate di riflessione, di amarezza e di negatività. Ho fatto male a me e agli altri. Ho fatto errori, spesso dovuti allo scarso rispetto che ho per me stesso. In questo senso credo di essere il mio peggior nemico.

Adesso è il momento di lasciarsi molte cose alle spalle, di far scivolare via i pensieri e di vivere in maniera decente.

Inizia l’ultimo anno di questo dottorato, l’ultimo anno di soldi sicuri sul conto, l’ultimo anno in cui potrò crogiolarmi nei sogni senza futuro. Poi arriverà la realtà, come una tegola in testa. Ma ora è meglio non pensare. Meglio godersi il momento.

Riprendo con mille buoni propositi. Fanno sempre bene, danno senso e prospettiva. Parto con un sorriso perché ho voglia di cacciare via la malinconia che mi assilla. (Ri)parto dalla curiosità e dalla voglia di fare che mi hanno sempre contraddistinto.

Ci sono. Finalmente.

Annunci

6 pensieri su “Il ritorno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...